02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Club Papillon / Paolo Massobrio

Terremoto nel mondo del vino … Ieri all’Unione Italiana Vini si e' tenuta una vera e propria resa dei conti, con l’addio di Ezio Rivella, che ha rassegnato le dimissioni da presidente, da consigliere e, anche, da socio. Il cda era stato rinnovato, all’unanimità, a luglio, all’indomani di Mi Wine. Ma proprio Mi Wine, pare essere stato uno degli argomenti forti che hanno provocato l’uscita di Rivella ed anche quella di Piero Antinori, Sandro Boscaini, Michele Chiarlo, Ambrogio Folonari che hanno seguito l’iniziativa del cavaliere del vino. Il nuovo presidente dell’Unione Italiana Vini - si apprende da winenews.it (eletto con 17 voti su 33, ndr) - è il giovane Andrea Sartori della casa vinicola Sartori (26 milioni di fatturato, 75% export, 14 milioni di bottiglie, 25 ettari di vigneto di proprieta') in quel di Negrar (Verona). Da indiscrezioni si apprende che il nuovo presidente sia vicino all’imprenditore Gianni Zonin, che aveva manifestato, fra i primi, il suo dissenso alla presidenza Rivella.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli