02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera / Magazine

Una cuvée da passerella ... Ampelio Bucci, marchigiano di Ostra Vetere, vicino Ancona, ha vigne che hanno quasi la sua età, la più giovane è ben oltre i 40 anni, ma è anche un affermato consulente di marketing per note case di moda e design. E proprio dalla moda Bucci (071-964179, www.villabucci.com) ha tratto la filosofia che lo ispira per produrre Verdicchio di una stoffa rara. Pignolo, su posizioni estreme, Ampello è paragonabile ad altri “ruvidoni” come Josko Gravner, friulano, ed Edoardo Valentini, abruzzese, i cui vini non sono assolutamente confondibili con quelli di altri. Quelli di Ampelio Bucci sono l’esaltazione di uve Verdicchio, vinificate in purezza ma poi assemlate con l’aiuto dell’enologo Giorgio Grai, mettendo in bottiglia sempre il meglio che danno i 5 vignaioli di proprietà. Una cuvée, che è poi il segreto di tanti champagne, per il Villa Bucci Riserva di Verdicchio Classico, che è storia dell’enologia italiana.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli