02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

“E io chiedo livelli uguali in Europa” ... “Sono un europeista e non credo nel federalismo, nemmeno in quello etilico; ma sono d’accordo su un innalzamento generalizzato della soglia del limite del tasso alcolometrico”. Terenzio Medri è presidente nazionale dell’Ais, l’Associazione italiana sommelier, che con 35mila iscritti è la più grande dei professionisti del vino. “Variare il limite secondo regione è una forma di diseguaglianza e comporta complicazioni:
l’automobilista in regola poniamo in Friuli, dove ci fosse un limite di 0,8 grammi alcol per litro, potrebbe vedersi ritirare la patente quando entra in Veneto dove il limite potrebbe essere più basso. Piuttosto alziamo il limite nazionale a 0,8 gr/lt, e meglio ancora sarebbe adottarlo in tutta Europa: libera circolazione di merci e uomini, pari diritti politici, ma anche pari diritti etilici. Invece del federalismo etilico introduciamo nelle scuole l’educazione alimentare che informi sui rischi di un’assunzione irresponsabile e diffonda il messaggio che il vino è il migliore e più salutare degli alcolici”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli