02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

La cattedrale del Chianti, dopo 5 secoli Antinori svela la cantina invisibile ... “È il mio traguardo, un’opera che chiude un ciclo lungo una vita. Ora tocca alle nuove generazioni: per molti anni non avranno bisogno di una nuova cantina”. Il marchese Piero Antinori, con le figlie Albiera, Allegra e Messia, scruta le due feritoie nella terra dietro le quali si cela l’idea “pieno d’ottimismo” di una famiglia che si dedica al vino da 26 generazioni. A Bargino, frazione di San Casciano Vai di Pesa, sarà inaugurata oggi la cantina-cattedrale degli Antinori. Quella che segna, dopo 5 secoli, il trasloco dal palazzo di Firenze al cuore del Chianti classico per il gruppo da 150 milioni di euro di ricavi e 18 milioni di bottiglie vendute l’anno. “È il nostro ritorno alla terra” spiega Antinori. Sette annidi lavoro, 70 milioni di investimento. “E uno sforzo sovraumano per una visione di lunghissimo periodo. Crediamo nelle potenzialità del vino italiano alla conquista del mondo. Senza questa fiducia non avremmo mai iniziato una tale avventura”, commenta. Il progetto è del giovane fiorentino Marco Casamonti. “I primi ad approvarlo - racconta Antinori - sono stati gli abitanti della frazione, ad una sagra”. La collina è stata sbancata e ricoperta. Nel ventre c’è la cantina ispirata alle chiese rinascimentali fiorentine, con 3 navate di 75 metri. Nessun sistema di refrigerazione, come al tempo dei Medici: il fresco naturale affinerà fino a 2,5 milioni di bottiglie l’anno di Chianti classico in 12 mila metri quadrati con museo, sale degustazioni, orciaia, vinsantaia,, ristorante, libreria, auditorium da 250 posti, negozio e uffici. “C’è stata molta attenzione al rispetto dell’ambiente
- commenta Antinori - la cantina non turba il paesaggio. Sul tetto ci sarà un vigneto”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli