02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriere Della Sera

Santa Margherita. Quella passione per lo shopping … L’ambizione non si lascia imprigionare. Nemmeno in bottiglia. Sarà per questo che il gruppo vinicolo Santa Margherita continua a crescere anche grazie a una politica di acquisizioni strategiche come quella che ha portato all’avvio della nuova controllata a Miami che gestisce la commercializzazione diretta di tutti i brand sul mercato americano. “Un innesto che ha portato a una crescita importante del mercato a stelle e strisce: più 69,5% - spiega l’amministratore delegato del gruppo, Ettore Nicoletto - numeri a cui hanno fatto riscontro anche importanti affermazioni in tutti gli altri mercati: in Italia l’incremento è stato dell’8,9%, in Europa si sono registrati risultati significativi in Germania (più 7,8%), Svizzera (più 13,2%) e in Russia, dove gli acquisiti dei vini del gruppo sono più che raddoppiati”. Non a caso il fatturato previsto nel 2017 prevede una crescita del 6% rispetto all’anno scorso e si attesterà intorno a 165 milioni, i170 dei quali proviene dai 90 Paesi in cui il gruppo esporta. Lo sviluppo è passato anche per acquisizioni di cantine che servissero a completare la gamma dei prodotti: in questi anni il gruppo Santa Margherita infatti ha acquisito la maggioranza di Cà Maiol, cantina storica della denominazione Lugana doc e di Mesa, cantina d’eccellenza del Sulcis sardo. “Abbiamo io tenute in sei regioni - ricorda Nicoletto - ma il gruppo ha risorse e ambizioni per crescere ancora: stiamo guardando il Centro Italia e la Valpolicella. Vogliamo acquisire marchi e cantine con una storia e una produzione che dia qualità alla nostra gamma. Il sistema vinicolo italiano ha bisogno di realtà strutturate, capaci di presentarsi sui mercati internazionali con un’offerta differenziata di vini che siano una sintesi delle eccellenze che il nostro territorio può propone. E quello a cui puntiamo e che contiamo di costruire nel prossimo futuro”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli