02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Corriereconomia

Umani Ronchi - Nelle Marche e in Abruzzo aumentano le conversioni ... Il “vino verde” trova sempre più estimatori in Italia se è vero che anche una grande azienda come la Umani Ronchi ha scelto di differenziare la propria gamma prodotti puntando sul biologico certificato. La scommessa dell’azienda marchigiana (230 ettari di terreno nella zona del Rosso Conero) inizia applicando i rigorosi dettami dell’agricoltura biologica nella nuova tenuta abruzzese del gruppo di Montipagano, (30 ettari di estensione per un potenziale di 200.000 bottiglie annue) dove già si producono vini autoctoni come il Montepulciano d’Abruzzo e il Trebbiano. “Immediatamente dopo l’acquisizione della tenuta in Abruzzo, già nei primissimi tempi di gestione, ci siamo resi conto - spiega Michele Bernetti a capo dell’azienda - dell’esistenza di condizioni ambientali e climatiche eccezionali ed estremamente favorevoli per la pratica dell’agricoltura biologica. Tanto che abbiamo subito dopo presentato richiesta di conversione al regime biologico. Già da tempo ci stavamo orientando in tale direzione, tanto che, fin dagli anni Ottanta, avevamo cominciato ad adottare, anche nelle Marche, tecniche di agricoltura a basso impatto ambientale”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli