02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CIBO ETICO

Cucina e beneficenza alla massima potenza: lo chef Massimo Bottura incontra Papa Francesco

I Refettori Ambrosiani dello chef nel mondo all’attenzione del Pontefice: “fare qualcosa con il Papa per chi ha bisogno è un sogno che si realizza”
MAssimo Bottura, PAPA FRANCESCO, Non Solo Vino
Massimo Bottura, con la sua cucina sociale ed i Refettori, ha incontrato Papa Francesco

Da Milano a Londra, da Parigi a Rio de Janeiro, già aperti, i Refettori Ambrosiani curati dallo chef n. 1 al mondo Massimo Bottura, a breve apriranno i battenti anche New York e San Francisco, in Usa, a Montreal, in Canda, e a Merida, in Messico. Un progetto di cucina sociale, quello di “Food for Soul”, rivolta ai meno fortunati ma non solo, e con una grande attenzione alla lotta allo spreco e alla sostenibilità, che ha attirato l’attenzione dei media mondiali e non solo, visto che lo stesso Bottura, nei giorni scorsi, è stato ricevuto in udienza privata da Papa Francesco, affascinato dal progetto.
“Ho raccontato a Papa Francesco della tazza di latte e pane che mia madre raccomandava di non zuccherare troppo, delle anziane cuoche che nei nostri laboratori insegnano ai ragazzi autistici a fare i tortellini e le tagliatelle, dei refettori per i poveri in Messico e ad Harlem. È stato un confronto splendido: apre la mente sentirlo parlare di ospitalità, accoglienza, attenzione agli ultimi, muri da abbattere”, ha dichiarato Bottura al quotidiano “La Stampa”. Sottolineando di aver dato al Papa “la completa disponibilità per realizzare progetti per i giovani in difficoltà. Fare qualcosa con il Pontefice per chi ha bisogno è per me un sogno che si realizza”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli