02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

D / La Repubblica Delle Donne

Galileo, la tua grappa ... Venezia, che a Galileo deve l’Arsenale, gli ha dato una festa degna di lei (e lui): musica, mostre, conferenze per una settimana, presenti il Nobel David Gross che dal ‘90 passa ogni cerimonia per i premi Ig Nobel a scopare il palcoscenico con la ramazza; Jean-Marc Lévy-Leblond, fisico che cura la pubblicazione delle opere galileiane in Francia; André Brahic che ha scoperto gli anelli di Nettuno; Antonio Lazcano, specialista nelle origini della vita terrestre che ancora non ha scoperto e intanto fa collezione di bottiglie a tema scientifico. Ha già la tequila Evolucion prodotta in Messico, la birra Galileo’s Astronomer Ale uscita a febbraio negli Usa, ora sta cercando un distillato di uve venete creato in onore della sera del dicembre 1609 in cui Galileo guardò per la prima volta Giove col nuovo cannocchiale e rimase di stucco vedendolo in compagnia di quattro “astri medicei”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli