02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Dalla Germania arriva “Grappagner”, caso di italian sounding ai danni di una distilleria di grappa

Roberto Castagner, proprietario della distilleria veneta, denuncia la grappa tedesca che imita il nome della propria azienda
CASTAGNER, GRAPPA, Non Solo Vino
Roberto Castagner, distillatore veneto, ha intrapreso la via legale contro l'etichetta tedesca Grappagner

C’era una volta un’azienda tedesca che produceva la grappa da vinacce francesi e la chiamava con un nome italiano. Potrebbe sembrare l’inizio di una barzelletta, invece è una notizia di cronaca nel mondo del vino ed è lontana dall’ironia. Si tratta di un presunto caso di “italian sounding” che, questa volta, ha per oggetto la grappa, ed uno dei suoi produttori più famosi. Ed è stato proprio Roberto Castagner, proprietario della storica Castagner di Visnà di Vazzola, a scoprire su internet l’etichetta di una grappa tedesca dal nome “Grappagner”.
“Da un lato sono piacevolmente sorpreso - ha commentato Castagner - perché se è stato scelto intenzionalmente di far richiamo al marchio Castagner per promuovere una grappa vuol dire che ho raggiunto una reputazione internazionale maggiore di quanto io stesso immagini. Dall’altro non potrò fare a meno di attivare subito i miei legali e altrettanto faranno quelli di Assodistil come reazione ad un gesto di vera e propria concorrenza sleale”.

Il mercato delle grappe è legato fortemente all’immagine e al brand dell’azienda di produzione, come testimonia una recente ricerca di mercato promossa da Doxa, secondo la quale nella scelta di acquisto di una marca di grappa l’immagine del brand pesa per il 23%, ed il 18% dei consumatori fa attenzione alla notorietà del nome prima che alla convenienza o al packaging.
Il business dell’“italian sounding” si attesta su un valore presunto di 90 miliardi di euro, equivalente a tre volte il valore delle esportazioni di analoghi prodotti autentici italiani. Fino ad oggi, infatti, Assocamerestero, l’associazione dei 78 enti camerali italiani all’estero, ha censito oltre 800 prodotti.
Passa così alla cronaca il primo caso di una grappa tedesca, prodotta da vinacce dello champagne e chiamata Grappagner, ad emulare il noto brand enoico di grappe del Veneto. E non c’è niente da ridere.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli