02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
INNOVAZIONE

Dallo spreco alimentare al riciclo degli scarti vinicoli: finalisti italiani del Chivas Venture

Tre delle quattro start-up italiane arrivano dal settore alimentare ed enologico. In palio 1 milione di dollari
AGRICOLTURA, CHIVAS VENTURE, INNOVAZIONE, Non Solo Vino
Gli scarti del vino diventano tessuti con Vegea

Un’applicazione per risolvere lo sterminio di api, un sistema contro lo spreco alimentare e un tessuto che dà nuova vita agli scarti della produzione vinicola. Sono tre delle quattro “idee” italiane finaliste del Chivas Venture 2019, la competizione internazionale che premia e sostiene start-up e imprenditori visionari determinati a fare business virtuoso e sostenibile, attraverso progetti che hanno un impatto positivo e reale sulla vita delle persone e sul pianeta.
3Bee, MyFoody.it e Vegea, insieme a BionIT Labs (il braccio bionico high-tech), si contenderanno il 17 gennaio a Milano (Spazio Gessi) il titolo nazionale e il pass per la fase finale ad Amsterdam (9-10 maggio), con 1 milione di dollari in palio per The Next Web Conference, uno dei festival internazionali più influenti di tecnologia e innovazione.
3Bee è una start-up che trasforma l’alveare in una smart city dotata di sensori, che raccolgono dati su temperatura, peso, spettro sonoro, attività e dinamiche all’interno dell’arnia
. I dati vengono analizzati con algoritmi di intelligenza artificiale che permettono di identificare con largo anticipo il verificarsi di malattie e problematiche che affliggono le api. “L’algoritmica si basa su meccanismi di machine learning e permette all’apicoltore sia professionista sia amatoriale di ridurre drasticamente i trattamenti chimici e preservare la salute di questi importantissimi insetti”, commentano i co-fondatori di 3Bee Niccolò Calandri e Riccardo Balzaretti. 3Bee consente quindi di limitare l’abuso di sostanze chimiche e l’uso dei satelliti per trovare pesticidi ed è scalabile anche per allevamenti per la produzione industriale, con lo scopo di ridurre gli antibiotici negli allevamenti intensivi di bestiame.
MyFoody.it è un’applicazione che combatte lo spreco alimentare, mette la blu economy nel carrello della spesa e permette anche di risparmiare con un click. Basta scaricare la app MyFoody.it (compatibile con iOS e Android) per essere informati degli sconti dei prodotti alimentari in scadenza nei supermercati più vicini e acquistarli direttamente in negozio all’interno di specifiche aree brandizzate MyFoody. Le offerte sono aggiornate in tempo reale o quotidianamente e mappate con un sistema di geolocalizzazione integrato. Sul sito e sui canali social la start up propone spunti e consigli per un’alimentazione più sana e sostenibile con l’obiettivo di sensibilizzare le persone ad un migliore utilizzo delle risorse in cucina. Ad oggi MyFoody.it ha un network di 54 supermercati e 30.000 utenti.
Vegea è una start-up che ha ideato, brevettato e dimostrato su scala di laboratorio un processo innovativo e sostenibile per trasformare la vinaccia in un tessuto “vegano” a basso impatto e cruelty-free per il settore della moda, dell’arredamento e dell’automotive. “Vogliamo contribuire alla diminuzione dell’impatto ambientale e sociale dell’industria del fashion attraverso l’uso di materiali naturali e rinnovabili”, spiega Marco Bernardi, R&D Manager di Vegea. La start up ha sviluppato collaborazioni con distillerie sul territorio nazionale e vanta importanti collaborazioni internazionali come quella con la H&M Foundation. Si tratta di un’iniziativa non di poco conto, visto che l’Italia, con 55,8 milioni di ettolitri di vino (+21% sul 2017) è il più grande produttore mondiale al mondo e questo comporta la produzione di tonnellate di scarti, comprendenti bucce, semi e raspi, che hanno un enorme potenziale di valorizzazione.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli