02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Dopo cinque anni di segno negativo torna a crescere in maniera significativa la spesa degli italiani in alimentari e bevande nel 2017: +3,2% sul 2016, per 215 miliardi di euro. A dirlo la Coldiretti su dati Istat

Non Solo Vino
Dopo anni in negativo torna a crescere la spesa degli italiani in alimentari e bevande

Dopo cinque anni di segno negativo torna a crescere in maniera significativa la spesa degli italiani in alimentari e bevande: nel 2017 +3,2%, per un valore di oltre 200 miliardi di euro. A dirlo Coldiretti, commentando i dati Istat sui conti economico nazionali. “Ad aumentare - sottolinea la Coldiretti - sono sia gli acquisti di bevande con un +4,6% (acqua imbottigliata, birra, spumanti e vino) che quelli di prodotti alimentari (+3%). Tra le tendenze si registra una decisa svolta salutista sulle tavole degli italiani dove, dopo anni di abbandono, torna prepotentemente la dieta mediterranea con un aumento record dei consumi che va dal +7% per il pesce fresco fino alla crescita del 4,3% per la frutta fresca, secondo le elaborazioni su dati Ismea. “L’attenzione verso i segmenti naturale e benessere è confermata - precisa la Coldiretti - dalla forte crescita di alimenti come la frutta secca: (+7,9%), la pasta di semola integrale (+16%) o il riso integrale che mette a segno addirittura un aumento del 20% rispetto all’anno precedente. La spesa alimentare è la principale componente del budget delle famiglie, dopo l’abitazione, con un importo complessivo di 215 miliardi ed è quindi un importante indicatore dello stato dell’economia. Il cambiamento, però, deve ora trasferirsi alle imprese agricole con una adeguata remunerazione dei prodotti che in molti casi si trovano tuttora al di sotto dei costi di produzione”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli