02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E BUSINESS

E-commerce: Italmobiliare investe 13 milioni di euro e prende la maggioranza di callmewine.com

La Holding ora detiene il 60% della piattaforma e-commerce, che va verso un fatturato 2020 di 12,5 milioni di euro (+95% sul 2019)
CALLMEWINE, ECOMMERCE, ITALMOBILIARE, vino, Italia
E-commerce: Italmobiliare investe 13 milioni di euro e prende la maggioranza di callmewine.com

A detta di molti, l’e-commerce del vino, letteralmente esploso nella pandemia, continuerà a crescere anche nell’era post Covid. E continuano ad arrivare investimenti importanti in questo senso. E così, dopo che, nei mesi scorsi, Campari ha acquisito il 49% di Tannico (con la possibilità di incrementare la partecipazione al 100% a partire dal 2025, in base a determinate condizioni), ora arriva la notizia che Italmobiliare, holding di investimento quotata in Borsa (con una capitalizzazione di 1,2 miliardi di euro), “ha finalizzato oggi un accordo con i soci della società titolare della piattaforma e-commerce Callmewine, per un investimento complessivo di 13 milioni di euro, parte in acquisto di partecipazioni e parte in aumento di capitale, per rilevare una quota rappresentativa del 60% del capitale della società (post-money). Italmobiliare - spiega una nota - entra nel capitale di Callmewine con l’obiettivo di supportare nell’arco dei prossimi anni il piano di sviluppo dell’azienda che prevede di chiudere il 2020 con un fatturato pari a circa 12,5 milioni di euro, in crescita del 95% rispetto al 2019.
L’investimento, spiega ancora un comunicato ufficiale, segna per Italmobiliare - già impegnata nello sviluppo di note realtà industriali - l’avvio di un nuovo ambito di attività, volto a valorizzare opportunità di mercato in settori innovativi e capaci di cambiamenti anche dirompenti, partendo da piccole realtà con grandi potenziali di crescita (Small Cap Growth), basate su nicchie di eccellenza del panorama imprenditoriale italiano. Callmewine, fondata nel 2010 da Paolo Zanetti, è una piattaforma di e-commerce specializzata nella vendita di vini che si colloca tra i leader di mercato in Italia. Il sito www.callmewine.com vanta un ampio catalogo di vini con 10.000 etichette disponibili, che spaziano dai grandi nomi del panorama enologico mondiale ai piccoli produttori. L’offerta comprende anche altre tipologie di prodotto, quali distillati e birre. Grazie allo sviluppo del concept del “sommelier personale on-line” Callmewine è riuscita a raggiungere un pubblico sempre più ampio, che in una piattaforma online ricerca non solo la possibilità di un acquisto a prezzi competitivi, ma anche un supporto per la selezione dei migliori vini, da occasioni speciali e da consumo quotidiano.
“Callmewine rappresenta una realtà in forte sviluppo che ha saputo anticipare alcuni dei trend di questo ultimo periodo, come l’aumentato grado di digitalizzazione dei consumatori e la maggiore propensione all’acquisto online” evidenzia il consigliere delegato Italmobiliare, Carlo Pesenti. “Si tratta di fenomeni già presenti e destinati a consolidarsi, anche in un quadro non condizionato dai vincoli imposti dalla situazione attuale. La presenza di Italmobiliare consentirà di valorizzare al meglio importanti leve di crescita non ancora sfruttate. Viceversa, l’ingresso in una realtà dinamica come Callmewine costituisce per Italmobiliare un’opportunità per consolidare un expertise tecnico, commerciale e organizzativo nella gestione degli e-commerce e del canale online, un know-how strategico oggi fondamentale che può essere applicato anche in altre portfolio companies”.
“L’ingresso di Italmobiliare rappresenta un passo importante per proseguire il nostro sviluppo con le risorse necessarie” dichiara Paolo Zanetti, fondatore di Callmewine “La cultura del vino in Italia e all’estero sta aumentando sempre di più: sempre più persone si interessano al vino, frequentano corsi sul vino, ricercano vini sempre più curiosi e particolari. E in questo percorso il canale online è destinato a crescere fortemente, non solo in relazione alle situazioni contingenti che hanno determinato un incremento della platea degli utenti che acquistano vino online. Credo che l’online possa contribuire a fare prevalere la qualità rispetto alla prossimità, in quanto l’accesso immediato ad una offerta così ampia facilita la possibilità di provare e comparare anche vini provenienti da zone diverse e distanti fra loro, facendo emergere l’aspetto qualitativo”.

Con questa operazione, che segue di poche settimane l’annuncio dell’ingresso in un un’altra small cap innovativa (nel settore dell’healthcare), tramite l’acquisizione del 92,5% del capitale di Casa della Salute (la cui esecuzione è prevista entro la fine dell’anno), Italmobiliare prosegue l’attività di diversificazione degli investimenti in società italiane di grande potenziale.
Dal 2017 ad oggi Italmobiliare ha inoltre realizzato investimenti in realtà industriali note come Tecnica, Caffè Borbone, Iseo, Autogas, Capitelli, Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, costruendo un diversificato portafoglio di partecipazioni in eccellenze del Made in Italy.
Vitale & Co Spa ha agito in qualità di advisor in questa transazione, Long Term Partners e Pedersoli Studio Legale hanno assistito Italmobiliare sugli aspetti rispettivamente di business e legali, Alonzo Committeri & Partners per la due diligence fiscale, mentre LCA Studio Legale ha assistito i soci di Callmewine. L’esecuzione del contratto non è soggetta a condizioni sospensive ed è prevista entro la fine dell’anno.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli