02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Finanza&mercati

Vinitaly sfida la crisi. Anche al supermercato sempre più marchi doc ... Le etichette più vendute secondo Iri Infoscan: Lambrusco, Chianti, Montepulciano d’Abruzzo... Gli italiani non rinunciano al piacere di un bicchiere di vino di qualità. Nonostante la crisi, sono cresciute nel 2009 le vendite di vino a denominazione d’origine nei supermercati, dopo la stasi del 2008. Una crescita del 3,9% in volume e del 4,9% in valore rispetto all’anno precedente. I dati emergono da una ricerca che l’istituto Iri-Infoscan ha svolto per conto di Veronafiere, e che verrà presentata al Vinitaly, il Salone internazionale del vino in agenda dall’8 al 12 aprile. Dalla ricerca emerge che l’italiano medio sceglie sempre più, tra gli scaffali del supermercato, le bottiglie di vino Doc, Docg. Bene le bollicine, con un aumento medio del 3,3% in volume (cala lo champagne ma aumenta del 5,3% lo spumante italiano metodo classico). Non sfondano invece le mezze bottiglie, le cui vendite nei supermercati scendono del 6% (sempre in volume). “Dalla ricerca emerge un quadro - spiega Giorgio Panizza rappresentante a Vinitaly di Federdistribuzione (l’associazione che rappresenta la maggioranza delle aziende della Gdo) - che sembra premiare gli sforzi compiuti dalle catene distributive per valorizzare il prodotto e ampliare l’assortimento dei vini a denominazione d’origine. Con i suoi investimenti in questo mercato la Gdo, oltre ad andare incontro alla domanda dei consumatori, si pone come un canale fondamentale per le cantine che vogliono valicare la distribuzione locale e farsi conoscere presso il grande pubblico, riuscendo in questo modo anche a superare le attuali difficoltà dovute alla generale debolezza dei consumi”. Tra i vini più venduti nella grande distribuzione nella classifica di Iri Infoscan realizzata incrociando i dati relativi a tipologia e territorio, per i vini a denominazione d’origine in bottiglia da 0,75 litri - trionfano, nell’ordine, Lambrusco, Chianti e Montepulciano d’Abruzzo. Tra i vini emergenti, quelli con maggior tasso di crescita, si trovano ai primi tre posti il Negroamaro, il Syrah e il Bianco di Custoza. “Vinitaly presenta ogni anno ricerche di mercato e dati sull’andamento dei consumi - conclude Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere - per fornire alle proprie aziende-clienti e al sistema una lettura utile alla definizione delle proprie strategie commerciali. L’analisi fornita dalle vendite di vino a denominazione d’origine nel canale della Gdo, conferma che la scelta della qualità rimane un elemento decisivo nelle opzioni di acquisto, anche nel 2009, pur così difficile per l’economia mondiale”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli