02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
APPELLO

Giansanti: “riassumere le qualità nutrizionali con una lettera o un colore è fuorviante”

Il presidente Confagricoltura chiama a raccolta organizzazioni e politica in vista della decisione definitiva sul nuovo sistema di etichettatura UE
Confagricoltura, ETICHETTA NUTRIZIONALE, ETICHETTATURA, MASSIMILIANO GIANSANTI, UE, Non Solo Vino
Il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti

Siamo convinti che riassumere le qualità nutrizionali di un prodotto alimentare con una lettera o con un colore risulti poco convincente e, in alcuni casi, addirittura fuorviante per i consumatori”. così Massimiliano Giansanti, presidente Confagricoltura, sulla possibile definizione di un sistema di etichettatura europeo, che sarà presentato in autunno, ma delineato nei prossimi giorni. “Siamo molto preoccupati - sottolinea Giansanti - del potenziale enorme impatto negativo sui nostri prodotti, se sistemi come il Nutri-Score saranno scelti dalla Commissione. Mantenere viva l’attenzione sul nuovo sistema di etichettatura nutrizionale fronte pacco (Fopnl) che sarà scelto è fondamentale, per questo abbiamo ritenuto indispensabile continuare nella nostra azione di sensibilizzazione scrivendo al Commissario europeo per l’economia Paolo Gentiloni, agli eurodeputati e al Governo”.

Confagricoltura, e gran parte del sistema Italia, ritengono che una concezione eccessivamente semplicistica e poco aderente alle reali peculiarità degli alimenti non può e non deve essere adottata: basarsi esclusivamente sulla quantità di calorie, grassi e zuccheri di un alimento non fornisce una valutazione complessiva della qualità dell’alimento in esame, e rischia perfino di ottenere l’effetto contrario di quello desiderato, inducendo in errore il consumatore.

“È diventato vitale ricordare alla Commissione Ue la nostra posizione e la nostra opposizione al Nutri-Score. Occorre sensibilizzare tutti i policy makers coinvolti nel processo decisionale dell’Unione europea, rimarcando come sistemi di etichettatura del tipo Nutriscore non assolvono il compito loro assegnato dalla Farm to Fork, vale a dire aiutare i consumatori a scegliere cibi salubri. È il momento di agire e capitalizzare tutti gli sforzi fatti - conclude il presidente Confagricoltura - affiancandoci in questa battaglia agli eurodeputati di altri Stati europei, e facendo pressione sulla Commissione per scegliere un’etichettatura che non ci penalizzi”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli