02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Giornale Di Brescia/ Gazzetta Del Sud/ La Provincia/ Il Piccolo/ Il Giornale Di Vicenza/ Gazzetta Del Mezzogiorno/ Brescia Oggi/ Il Tireno/ L'arena

Il Cavaliere diventa castellano e produrrà anche Brunello: acquistato un maniero nel Senese. Il presidente del Consiglio pensa di usarlo come buen retiro vicino a Roma ... Silvio Berlusconi diventa produttore di Brunello. Il presidente del Consiglio ha infatti acquistato a Montalcino (Siena) il Castello della Velona, uno dei manieri più affascinanti del territorio del Brunello, con cinque ettari di vigneto. Il passaggio tra Silvio Berlusconi e il vecchio proprietario, Luigi Piermartini, è avvenuto giovedì a Roma. La notizia, lanciata in anteprima da Winenews , è stata confermata dallo stesso Piermartini. Il castello della Velona, maniero trecentesco situato nei pressi della famosa Abbazia di Sant’Antimo, uno dei più pregevoli esempi di architettura monastica fondata, secondo la leggenda, da Carlo Magno , è appena stato ristrutturato ed ha attualmente in produzione cinque ettari a Brunello di Montalcino. Le prime 5.000 bottiglie prodotte da Berlusconi (che, in futuro, dovrebbero salire a 30.000) saranno dell’annata 2002 e andranno in commercio nel 2007. Stando ai rumors , il presidente del Consiglio da tempo aveva il desiderio di un castello in Toscana che, più che un luogo di villeggiatura, sarà destinato a diventare una sorta di buen retiro (anche per riunioni politiche), a poco più di due ore di auto da Roma e a pochi minuti di elicottero. Anche questa futura residenza del premier è dotata di tutti i confort, a cominciare dalla piscina e dalle 20 stanze a disposizione per gli ospiti. La notizia è trapelata durante la visita in Italia del premier britannico Tony Blair, grande amante della Toscana, dove ha più volte trascorso le vacanze. Berlusconi ieri pomeriggio si è recato «come libero cittadino», ha detto, a Montalcino. Smentita invece la notizia che fosse accompagnato da Blair.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli