02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Giornata mondiale dell’alimentazione Fao: la fame nel mondo è ancora tra noi, dalle periferie delle città occidentali ai Paesi del Terzo Mondo, e combatterla riguarda tutti, anche nelle singole scelte quotidiane di ognuno

Oggi come oggi, quello della fame sembra un problema lontano, perlopiù superato, un tema diventato marginale persino nel grande dibattito sul cibo e la nutrizione, che troppo spesso rifugge il più delicato degli argomenti per rifugiarsi in ambiti più confortevoli, come la querelle tra vegani e onnivori, o la rincorsa alla dieta perfetta, ignari, o forse più semplicemente immemori, di come la fame sia ancora qui. Tra noi, nelle periferie delle città occidentali, spesso travestita da malnutrizione, e ancor più nel Terzo Mondo, da dove orde di disperati, proprio per fuggire alla miseria, alle guerre ed ai cambiamenti climatici, sono costrette a partire alla ricerca di una vita migliore, di cui essere protagonisti, e non vittime.
Per questo, il tema al centro della Giornata mondiale dell’alimentazione della Fao, il 16 ottobre, a Roma, sarà “Cambiamo il futuro dell’emigrazione - Investiamo nella sicurezza alimentare e nello sviluppo rurale”, e a discuterne, sulla scorta degli ultimi dati che parlano di una crescita importante della denutrizione nel 2016, saranno gli Ambasciatori Fao del programma “Fame zero”, Carlo Petrini
, presidente di Slow Food (Europa); Guadalupe Valdez, economista ed ex congressista (America latina e Caraibi); Darine el Khatib, giornalista (Vicino Oriente); e Kanayo F. Nwanze, ex Presidente del Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (Africa).
Ci sarà anche l’intervento di Papa Francesco, che sottolineerà, ancora una volta, come l’emergenza immigrazione sia prima di tutto un’emergenza umanitaria, di cui ognuno di noi, con le proprie scelte, anche e soprattutto a tavola, è in certa misura responsabile, perché alla fine dei giochi, viviamo tutti sotto lo stesso cielo, e dovremo farlo, possibilmente in pace, ancora molto tempo ...
Info: www.fao.org

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli