02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

I Viaggi Di Repubblica

L’antica fortezza del vino: nella terra di Sicilia viti di Chardonnay, Fiano e Grecanico … L’antica fortezza saracena spunta fuori dal Lago Arancio, il bacino artificiale che serve a dissestare questo angolo di Sicilia. Persino i vigneti hanno il permesso di essere irrigati: viti di chardonnay si intrecciano a quelle di fiano e grecanico che poi vengono vinificate nell’antico baglio di contrada Ulmo, ai piedi di Sambuca, il borgo agricolo in provincia di Agrigento, scampato al terremoto che nel 1968 ha distrutto il Belice. In questa cantina ha avuto inizio la storia di Planeta, uno dei marchi simbolo della rinascita vitivinicola della Sicilia, oggi guidata dai fratelli Santi e Alessio con la cugina Francesca. Terra argillosa, alluvionale, più grassa e scura in basso: calcarea e sempre più bianca man mano che si sale fino ai 400 metri sul livello del mare. Con l’utilizzo di una jeep, attraverso i vigneti, si sperimenta un’originale ed utile scorciatoia per arrivare a Menfi, dove, in contrada Dispensa, sorge l’altra cantina dei Planeta, il perno del miracolo economico operato dal vino in questa zona. Tra fusti in acciaio e barrique sorge anche una interessante biblioteca che si sta progressivamente riempiendo di testi rari sulla vite e il vino. L’idea è quella di riversarli su Internet. Ma intanto, tra scaffalature a tutta parete, divani e uno scrittoio gigantesco, la biblioteca, eletta sala di degustazioni, è aperta agli enoturisti che possono assaporare syrah e nero d’avola sfogliando libri. Non solo vino. Anche l’olio porta il marchio di questa famiglia di “agricoltori”, cresciuti alla scuola del marketing globale ma con l’amore per la terra nel sangue, come si vede attraversando questi territori. Poco distante, in località Capparrina, lo sguardo arriva al mare attraverso una distesa di ulivi, 75 ettari, che a metà strada tra Sciacca e Selinunte degradano verso una lunga, deserta, spiaggia di sabbia.

Planeta Contrada Ulmo-Sambuca

Contrada Dispensa - Menfi (Ag) - tel 091/327965

Uffici Palermo - tel. 091/327965

www.planeta.it

Prenotazioni: sì, ma in estate non è necessario

Parola al produttore

Il viticoltore, secondo me, si riconosce per lo stile e l’anima. Per la passione che lo fa vivere, quasi respirare in sintonia con la sua terra. E la Sicilia ha una grande storia del vino, anche in termini di tradizione di studi. Pochi lo sanno ma molti porta-innesti oggi utilizzati sono stati realizzati proprio in Sicilia. Anche noi abbiamo fatto e facciamo tanta sperimentazione. Agli inizi, proprio all’Ulmo di Sambuca abbiamo piantato tanti vitigni, fino al reisling renano. Oltre alla valorizzazione delle varietà autoctone, abbiamo creduto anche alle potenzialità delle varietà internazionali, vinificate sia sole che in assemblaggio con le più interessanti varietà locali. La vera scommessa è fare un prodotto unico, che porti in sé l’impronta del territorio. Uno chardonnay, per esempio, dove raccontare la Sicilia, l’essere cresciuto qui e non in Australia.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli