02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il cibo come diritto, ma anche il diritto che ne regolamenta la produzione: dal 28 febbraio, a Fico Eataly World, al via le lezioni dedicate alla generazione Z sui diritti e i doveri del cibo, con esperti come Livia Pomodoro e Romano Prodi

Diritti e doveri del cibo, dell’acqua e dell’energia, il valore della legalità in prospettiva di un’economia e un’agricoltura sostenibile: dal 28 febbraio nell’Arena centrale del Parco agroalimentare Fico Eataly World a Bologna, al via il ciclo di lezioni dedicate alla generazione Z, i giovani e giovanissimi d’oggi, in materia di valori culturali, sociali, politici ed economici del nostro tempo. I protagonisti, da Livia Pomodoro, Presidente del Milan Center for Food Law and Policy, a Romano Prodi, da Vincenzo Balzani, importate chimico italiano, a Ennio Sodano, prefetto ora alla guida dell’Agenzia dei beni confiscati alla criminalità organizzata, ripercorreranno la storia dell’affermazione del cibo come un diritto fondamentale di tutti, riconosciuto da istituzioni e Costituzioni. Non solo il cibo come diritto, ma il diritto del cibo, e cioè il sistema di regolamentazioni (che sempre più è un tema affrontato dalla politica di oggi) che ne assicurano la sua produzione in modo sano e sostenibile.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli