02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Giornale

Usa mercato più attraente. L’Italia solo al 17° posto … Nel mondo si beve meno vino da di migliore qualità. E così secondo il “Global Compass 2019” di WineIntelligence,che monitora l’andamento del mercato del vino nei 50 Paesi più importanti del settore, il valore del mercato globale del vino nel 2018 è cresciuto, a prezzi correnti, dell’1,2 per cento toccando i 204 miliardi di dollari, mentre i volumi totali sono scesi dell’1,7 percento. Lo studio di Wine Intelligence-rilanciato in Italia da Winenews.it, uno dei più importanti siti italiani del vino - ogni anno mette in fila i 50 mercati più attraenti per il commercio mondiale di vino, secondo parametri economici (popolazione adulta, Pil pro capite, Reddito procapite, percentuale disoccupazione, indice di corruzione, livello di globalizzazione) e dati relativi al mercato del vino (volumi e tendenze del mercato del vino, volumi e trend del vino importato, consumi procapite, trend e potenziali, valore del mercato del vino, trend e prezzo unitario, profittabilità del mercato del vino, accessibilità del mercato del vino) di ogni singolo Paese. E i dati rassicurano e dimostrano che il mercato globale del vino non risente dei tanti trattati commerciali siglati negli ultimi tempi, della guerra tariffaria che il presidente Usa Donald Trump ha ingaggiato con Cina e Ue e dell’incertezza che ancora regna in Gran Bretagna in ottica Brexiti. In cima alla classifica dei mercati più attrattivi ci sono gli Stati Uniti, nonostante il rallentamento dei consumi dei vini fermi, sia a volume che a valore. Dietro il Canada, la Francia, la Germania e, un po’ a sorpresa, i Paesi Bassi che passano dalla nona alla quinta posizione. L’Italia è solo al 17° posto, dietro anche Cina, Gran Bretagna, Danimarca, Svizzera e Sud Corea, tutti Paesi. In calo anche il Giappone, che perde nove posizioni e scivola dall’11esima alla 20esima, e la Russia che paga l’embargo Ue e perde dieci posizioni.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli