02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Giorno

Legge Smuraglia: quando i campi aiutano chi è in difficoltà ... Pochi lo sanno ma l'agricoltura può dare una mano anche alle persone in difficoltà. La legge Smuraglia offre alcune opportunità ai datori di lavoro disposti ad assumere i carcerati in semilibertà (o anche di far lavorare presso le stesse strutture carcerarie i carcerati che non possono godere del regime di semilibertà). L'obiettivo della Legge è quello di offrire al carcerato la possibilità di prodursi un reddito nell'immediato e di trovare un possibile inserimento lavorativo per quando avrà finito di scontare la sua pena. Sono molte le aziende agricole che in passato e ancor oggi hanno occupato nei campi e nelle stalle persone segnalate dai servizi tossicodipendenze delle Asl (Sert) nonché carcerati. Purtroppo tale «usanza» si è spesso scontrata con difficoltà burocratiche e legislative per i datori lavoratori. Ora però con la legge Smuraglia sono stati introdotti alcuni vantaggi economici e incentivi per chi «assume». Inoltre sono state offerte delle «borse lavoro» ad esempio dal Comune di Como e da altri Enti allo scopo di facilitare l'inserimento lavorativo e il recupero sociale dei detenuti. Insomma ancora una volta l'agricoltura dimostra come oltre a produrre prodotti alimentari necessari per la sopravvivenza di tutti, produce anche buoni sentimenti e occasioni di recupero sociale.
Presidente Cia/Como, Lecco, Sondrio (arretrato "Il Giorno" del 25 agosto 2002)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli