02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ECONOMIA

Il “Made in Veneto”, con le sue eccellenze, entra nella Gdo, con il marchio “Land of Venice”

Nasce progetto di filiera avviato tra Regione e #Aspiag. L'assessore Pan: “la grande distribuzione può diventare primo alleato del mondo agricolo”
agroalimentare, ECCELLENZE, GDO, LAND OF VENICE, MADE IN VENETO, Non Solo Vino
I prodotti del made in Veneto

Obiettivo, portare l’eccellenza nella grande distribuzione. Il marchio promozionale del Veneto “Land of Venice” entra nei supermercati e negli ipermercati a contrassegnare i prodotti di qualità del “made in Veneto”. Lo prevede il progetto di filiera avviato tra Regione e Aspiag service, il gruppo della grande distribuzione titolare del marchio Despar. Il logo “Land of Venice” comparirà nei cartelli promozionali, sugli scaffali, nei volantini cartacei, nel web e nei cartelli pubblicitari dei 590 punti vendita della catena Aspiag andando a contrassegnare e valorizzare i prodotti a marchio Dop, Igp e Stg ma anche le produzioni venete bio, i prodotti di montagna e quelli certificati con il disciplinare QV (Qualità Verificata).
Il Veneto, tra le regioni italiane, vanta il maggior numero di prodotti certificati con 91 Dop, Igp e Stg tra comparto wine e comparto food. Un patrimonio che, come ha ricordato l’Assessore all’Agricoltura della Regione Veneto Giuseppe Pan, vale 3,9 miliardi di euro e abbraccia un “paniere” di eccellenze che va dalla casatella del Piave all’asparago di Bassano; dall’insalata di Lusia al riso del delta del Po; dalle ciliegie di Marostica al fagiolo di Lamon. Senza dimenticare che, per il vino, con 14 Docg, 29 Doc e 10 Igt, il Veneto è la regione con il primato di numero di etichette d’origine.
I primi prodotti individuati dal marchio promozionale del Veneto saranno i radicchi ad indicazione geografica protetta - Verona, Chioggia, Castelfranco, Treviso tardivo e precoce - e i prodotti lattiero caseari a denominazione di origine.
“La Regione promuove e sposa questo progetto ambizioso, al quale stiamo lavorando da oltre un anno - ha dichiarato l’Assessore all’Agricoltura della Regione Veneto, Giuseppe Pan - la grande distribuzione non è un nemico da combattere, ma può diventare il primo alleato del mondo agricolo, come hanno dimostrato i mesi del lockdown. I nostri produttori sono bravissimi a produrre, ma spesso scontano la volatilità dei prezzi del mercato e faticano a ricevere la giusta remunerazione. Questo accordo di filiera con un gigante della grande distribuzione come Aspiag, che conta già una forte quota di aziende venete tra i propri fornitori, rappresenta una modalità innovativa per valorizzare un indiscusso patrimonio di qualità e di eccellenze agroalimentari. Mi auguro che anche altre grandi catene distributive condividano il medesimo spirito di promozione dei prodotti di qualità del territorio e contribuiscano ad avvicinare i consumatori alla conoscenza e all’acquisto di specialità e tipicità della nostra terra”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli