02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Messaggero

Marsala Vergine 1962: secco e caldo, ideale per dolci e formaggi stagionati... PIù di 1200 aziende presenti, a far da struttura portante ad una manifestazione alla sua quinta edizione. Inauguratosi ieri, il Salone del Vino di Torino aprirà i battenti anche al pubblico, domani e domenica, permettendo a tutti gli appassionati di visitare i suoi padiglioni, allestiti presso il Lingotto (prezzo d'ingresso, 10 euro). Se il tema dei vini autoctoni costituisce forse la principale ragion d'essere della rassegna, non può passare in secondo piano che il pomeriggio di domenica vedrà sfilare (e assaggiare) tutti i 246 campioni italiani premiati dalla Guida 2006 del Gambero Rosso e di Slow Food. Insieme a questo, convegni e degustazioni a tema, tra cui la quarta edizione di "Dolc'è", il Salone dell'Arte Dolciaria e del Cioccolato (www.salonedelvino.com). Dolci e cioccolata (nonché formaggi stagionati) a cui si potrebbe provare ad abbinare il Marsala Vergine 1962 di Pellegrino (23,50 euro), dai sentori di caramello, fichi secchi, datteri e tabacco. In bocca è secco ma sapido, caldo, solare e di grande persistenza. Quarantatré anni, è vero: ma proprio ben portati.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli