02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Messaggero

Brunello Barbi Riserva 2001: un piacere su stracotti e cacciagione ... Fine settimana inebriante, quello della Capitale: da venerdì a domenica, infatti, presso lo Spazio Etoile, arriverà il Roma Wine Festival, organizzato da Publica e dall’International Wine Academy of Roma (www.romawinefestival.it). Non ci sarà solo il meglio enologico d’Italia ma addirittura ospiti sensazionali d’Oltralpe, con una serie di degustazioni difficilmente ripetibili. Il tutto, dopo la settimana delle anteprime toscane, di cui daremo man mano conto partendo stavolta da Montalcino: dove l’annata 2007 s’è vista attribuire le “cinque stelle” (il top), i Rossi 2006 hanno presentato toni ancora interlocutori, piuttosto mutevoli fra un produttore e l’altro, e i Brunelli 2003 hanno sofferto di un’annata caldissima, dalla longevità titubante.
Al di là delle generalizzazioni, sembrano quindi più tranquille le cantine storiche e dai grandi numeri, visto il vantaggio dell’aver lavorato vigne e condizioni variegate. Come la Fattoria dei Barbi: niente male anche con il Brunello Riserva 2001 (47 euro), dai toni di prugna, frutta secca, fiori secchi, spezie, tabacco e liquirizia. In bocca è ricco e sostenuto, ma di beva molto comunicativa. Su stracotti e cacciagione sarà un piacere.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli