02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Cibo Vino – Bosco del Merlo: il vigneto quarantenne che offre il tocai per l’estate. Tra i fiori all’occhiello della Bosco del Merlo, Refosco, Pinot grigio e Sauvignon Turranio ... Checché ne dicano gli amanti del rosso, sole, caldo e cucina estiva offrono ai vini bianchi (quelli giusti) una corsia preferenziale. Tra le tante proposte, si provi il nuovo Tocai Juti Bosco del Merlo 2003, imbottigliato a giugno. E’ un delizioso Tocai friulano, frutto di un vigneto di 40 anni, morbido, profumato, fresco e grasso in bocca, perfetto con pesce, carni bianche e anche primi piatti saporiti. E’ uno dei figli della Bosco del Merlo, la cantina di Annone Veneto (Venezia) di Carlo, Lucia e Roberto Paladin, che coniuga al meglio quantità-qualità-rispetto per l’ambiente-valorizzazione del territorio. Tra i fiori all’occhiello dei tre giovani fratelli, che seguendo le orme del padre sono anche alla guida della Valentino Paladin, ci sono l’elegante e avvolgente Refosco Roggio dei Roveri e l’ottimo Vineargenti, rosso delle Venezie, tanto per citare due bandiere della ricca produzione aziendale. Ma siccome siamo in estate, largo adesso al Pinot grigio o al Sauvignon Turranio, altri bianchi freschi e leggeri, come pure il profumato Manzoni della Valentino Paladin, caratterizzati, come tutte le etichette della maison, da un ottimo rapporto qualità prezzo (www.paladin.it).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli