02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

I fratelli Antinori tornano insieme. Piero e Ludovico in point-venture per tenute in Toscana e Nuova Zelanda ... Cantina su progetto di Gae Aulenti (i cui lavori partiranno ad aprile). Relais in una vecchia costruzione leopoldina.
Lancio di una nuova zona enologica in Toscana: Piero e Ludovico Antinori, esponenti di una delle più blasonate famiglie del mondo del vino, si uniscono per lanciare Campo di sasso. Una nuova tenuta vitivinicola con 50 ettari di vigna nelle colline di Bibbona (a nord di Bolgheri, in provincia di Livorno) che i due fratelli hanno creato assieme, dopo percorsi professionali separati: Piero, a capo della Marchesi Antinori, e Ludovico, alla guida dell’Ornellaia (ceduta due anni fa). La nuova iniziativa familiare, che significa a regime un investimento di 25 milioni, è gestita da Lodovico e coinvolge anche il giovane nipote Niccolò Marzichi Lenzi, figlio della sorella Ilaria. Il debutto ufficiale dell’azienda che entra a questo punto nella fase operativa è fissato per lunedì 14 marzo. Sarà anche l’occasione per presentare i primi vini: un rosso chiamato Insoglio del Cinghiale e un bianco che è frutto del primo investimento realizzato da un gruppo italiano in Nuova Zelanda: 1,5 milioni di dollari per 13 ettari di Sauvignon blanc a Malborough, destinati a raddoppiarsi nell’arco di tre anni.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli