02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Azienda Agricola Damilano - Barolo Liste, perfetto con il tartufo bianco. Sei ettari di vigneti di proprietà e 80 mila bottiglie prodotte ogni anno dalla cantina ... Coraggiosi, entusiasti, appassionati. Ma soprattutto bravi. Molti più del nonno e del bisnonno: il loro Barolo annata 2001 ha guadagnato il massimo punteggio delle guide enologiche italiane e internazionali.
Di chi stiamo parlando? Di Paolo, Mario, Guido e Margherita Damilano, ovvero i giovani proprietari di una delle cantine storiche di Barolo. Da quando ne hanno assunto la gestione, nel 1997, con il contributo prezioso dell’enologo Beppe Caviola e dall’agronomo Gian Piero Romana, i vini dell’azienda agricola Damilano, da più di un secolo in mano alla famiglia, hanno cambiato decisamente passo, puntando senza indugi sulla qualità. Sei ettari di vigneti di proprietà, 80 mila bottiglie di produzione annua, il top della cantina sono le due selezioni: il Barolo Connubi sontuoso e importante e il Barolo Liste più impegnativo, entrambi molto adatti ad accompagnare brasati di carne e piatti a base di tartufo bianco.
Ma l’asso dei Damilano è proprio il Barolo base: pieno, tradizionale, già pronto da bere ma capace di invecchiare per una decina d’anni, giusto sposo della grande cucina piemontese di carni rosse e selvaggina (www.cantinadamilano.it).
Autore: Anna di Martino

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli