02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

L’amaro calice non è di Amarone ... Non ci sono vie di mezzo: l’Amarone si ama senza riserve o si detesta. Di sicuro però sono molti di più i fan che in tutto il mondo adorano questo pregiato rosso veronese, che è anche uno dei vini più particolari del vigneto Italia. Prodotto mediante l’appassimento di uve Corvina accompagnate in percentuali minori da Rondinella, Molinara, Oseleta o Creatina, ha colore rubino, a volte impenetrabile; ha profumi intensi, più o meno caldi, più o meno fragranti e un corpo che si abbina molto bene con carni rosse, selvaggina, brasati, formaggi stagionati. Insomma è un grande rosso della Valpolicella, classico, austero e suadente al tempo stesso, di super bevibilità, quando viene ottenuto dal produttore il giusto equilibrio tra alcol e acidità. Obiettivo raggiunto in pieno da molte belle cantine della zona, a cominciare dalla Zenato che nel 2010 ha festeggiato i suoi 50 anni di attività ricevendo uno dei riconoscimenti più ambiti dal mondo dell’enologia internazionale: il suo Amarone della Valpolicella classico 2006 figura infatti tra i cento migliori vini del mondo (e precisamente al 36mo posto con 94 punti) nella classifica stilata ogni anno dalla testata americana Wine Spectator. Graduatorie a parte, sono molte le etichette di pregio da stappare con gioia. Da provare il maestoso Costasera o il cru Mazzano di Masi, una delle griffe storiche della Valpolicella, come quella di Guerrieri Rizzardi, con il suo Calcarole. Sono Amaroni che si bevono con gran piacere quelli firmati da Tenuta Sant’Antonio, Bolla, Corte Sant’Alda, Pasqua, Sartori, Roccolo Grassi, Rocca Sveva, Speri, Allegrini, Bertani, Trabucchi d’Illasi. Solo alcune valide interpretazioni di una denominazione importante che ha risentito molto meno di altre della generale crisi del mercato, che nel 2010 ha anche ottenuto la Docg (Denominazione origine controllata e garantita) e che sta scaldando i muscoli per presentare in anteprima la vendemmia 2007: l’atteso appuntamento, organizzato dal Consorzio tutela vini della Valpolicella presieduto da Luca Sartori, è alla Fiera di Verona dal 28 al 30 gennaio.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli