02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Cibovino ... Quando il Negroamaro è dolce... Le migliori cantine di Puglia... Puglia enologica in grande spolvero, grazie anche al legame sempre più forte tra vino e turismo in una regione, lunga e stretta, che regala vini ben diversi tra loro. Qualche proposta? Eccoci a Nord, nella Daunia (Foggia)
dove si produce la Doc Cacc’e Mmitte di Lucera, la più piccola del mondo, solo 40 ettari e quattro aziende per un rosso corposo, blend di Nero di Troia, Montepulciano e Bombino bianco, ben rappresentato dall’etichetta di Alberto Longo (www.albertolongo.it). Scendendo nelle Murge, nella zona di Castel del Monte (Bari), l’azienda Rivera della famiglia de Corato propone il duttile e garbato Pungirosa, 100% Bombino nero, vitigno autoctono dell’area (www.rivera.it). Ancora più giù, in Messapia (Taranto), c’è la terra del Primitivo che dà vita a rossi importanti. Cosimo e Maria Teresa Varvaglione, proprietari di Vigne e Vini, ne propongono una versione dolce, battezzata Chicca, da provare con dessert a base di mandorla (www.vigneevini.it). E infine il Salento, culla del Negroamaro, il vitigno che assieme al Primitivo identifica la Puglia e si traduce in rossi di grande personalità. Qui si concentra il maggior numero di cantine. Facendo torto ad altre belle aziende, ecco tre etichette. Rosso fuoriclasse, Negroamaro in purezza, capace di invecchiare allegramente, è il Teresa Manara creato dalla famiglia Cantele nell’omonima azienda nel Leccese (www.cantele.it). Il Copertino rosso riserva è invece l’ottimo rosso (Negroamaro con aggiunte di malvasia nera e Montepulciano) della Cupertinum, antica cooperativa di qualità oggi più vivace che mai (www.cupertinum.it). Infine un rosato che proprio in questa zona d’Italia esprime etichette di grande piacevolezza: come il Piccoli passi (70% Negroamaro e 30% Cabernet Sauvignon) prodotto da Francesco Candido, tra le più attive realtà salentine
(www.candidowines.it).

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su