02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

La Bonarda con i dim sum ... Bonarda e Sangue di Giuda iniziano a parlare calese: i vini dell’Oltrepò pavese guardano sempre più a Est. L’anno scorso nel Paese sono state vendute all’incirca 300 mila bottiglie: ogni cinese ne beve in media una all’anno e soltanto cli rosso. “Per costruire un brand”, racconta Giulio Fiamberti, produttore che nel 2012 ha venduto 30 mila bottiglie. La logica? “Andiamo dove i nostri competitor nazionali sono meno forti. Prima ci siamo rivolti al cliente finale, cioè la ristorazione italiana. In un secondo tempo abbiamo bussato ai distributori locali. A nostro vantaggio va il fatto che sta cambiando il modo di bere nel mondo”. I nuovi clienti cinesi, tra i quali spiccano le donne, iniziano ad apprezzare vini meno corposi, come Lambrusco e Bonarda. Dopo aver conquistato il mercato Usa con 20 milioni di bottiglie, i produttori puntano ad altre aree. E per lo spumante Cruasè, dell’Oltrepò è già pronta una strategia di conquista dei mercati del Nordeuropa.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli