02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Mondo

Cibovino ... Bottiglie decorate ... Ma quanto contano le guide enologiche che in questi mesi danno voti a vini e vignaioli? C’è chi sostiene che la loro influenza stia diminuendo (salvo cambiare idea se ottiene un alto punteggio) e chi è convinto del contrario. Soprattutto quando il giudizio non è fatto in casa, ma è a stelle e strisce, come la famosa classifica Top 100 della rivista Wine Spectator. Guidata nel 2013 dal vino spagnolo Rioja imperial gran reserva 2004 della Compania vinicola del Norte de Espana, questa attesa graduatoria mondiale ospita 16 vini italiani: al sesto posto il Barolo Monprivato 2008 di Giuseppe Mascarello, 16mo il Barolo Albe 2008 di Vajra, 18mo il Chianti Classico 2010 del Poggerino, 21mo il Bolgheri 2011 di Le Macchiole, 24mo il Brunello di Montalcino Pertimali 2008 di Livio Sassetti, 5Omo il Cerasuolo di Vittoria 2010 di Cos, 58mo il Nobile di Montepulciano 2010 di Avignonesi, 61mo il Barbaresco 2007 di Produttori del Barbaresco, 66mo l’Aglianico del Vulture Macari 2007 di Macanico, 80mo il Maremma Toscana Mongrana 2010 di Querciabella, 82mo, il Valtellina Sassella 2009 di Mamete Prevostini, 86mo il Barolo La Rosa 2008 di Fontanafredda, 91mo il Taurasi Radici Riserva 2006 di Mastroberardino, 94mo il Barolo Prapò 2009 di Schiavenza, 96mo il Brunello di Montalcino Montosoli 2008 di Altesino e a quota 100 il Toscana Cancelli 2011 di Badia a Coltibuono. Va da sé che i magnifici 16 saranno un regalo che conta in occasione delle prossime feste. Come pure le etichette al top delle principali guide italiane. L’incrocio tra le guide 2014 de L’Espresso, Gambero rosso, Ais Bibenda, Veronelli e Slowfood, realizzato come sempre da Winenews, trova al vertice cinque vini: il Barolo Villero Riserva 2006 Vietti, Bolgheri Sassicaia 2009 Tenuta San Guido, Brunello di Montalcino Riserva 2007 Biondi Santi, li Caberlot 2010 de 11 Carnasciale, il Primitivo di Manduria Es 2011 Gianfranco Fino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli