02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ESTATE 2021

Il pranzo al sacco degli italiani al tempo del Covid: cibi leggeri e freschi e attenzione alla dieta

Indagine Coldiretti-Ixè: insalata di riso, pollo o mare, macedonia e caprese superano piatti tradizionali come frittata, parmigiana e lasagne
ARIA APERTA, CIBO, Coldiretti, MARE, MONTAGNA, VIGNA, Non Solo Vino
Il pranzo in vigna (Ph: Baglio Occhipinti)

Per mantenere il distanziamento ma anche per l’impossibilità di sedersi al tavolo al chiuso per chi non ha il Green Pass torna nel Belpaese l’abitudine del pranzo al sacco in spiaggia, in montagna o in riva al lago, ma anche tra i vigneti, anche se cambiano le preferenze, con gli italiani più attenti alla dieta e alla forma fisica, anche per recuperare i chili di troppo accumulati a causa delle misure restrittive e della lunga permanenza in casa imposta dal lockdown, e inclini al consumo di cibi leggeri e freschi, vista un’estate che si classifica finora tra le prime dieci più calde da oltre due secoli. Emerge dall’indagine Coldiretti-Ixè, che ha tracciato la classifica dei menù al sacco degli italiani ai tempi del Covid. In testa, col 29% di preferenze, c’è l’insalata di riso o di pollo o di mare, seguita dalla macedonia (18%) e dalla caprese a base di mozzarella e pomodoro che è un must per il 16% dei cosiddetti “fagottari”. Tra i piatti preferiti si classificano anche le ricette più radicate della tradizione popolare, dalla frittata di verdure o pasta (9%) alla parmigiana (8%), dalle lasagne (6%) alle polpette (4%).

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli