02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

L'uva attira sempre di più ... Sorprende un po’ il fatto che il numero di imprenditrici che, da non molto tempo, hanno a che fare con la vite e l’uva cresca a vista d’occhio. Dal 1993 a oggi su dieci neoaziende (o ereditate) tre esprimono proprietà al femminile e altre due hanno manager donne. Questo spiega perché per nomi come cantiniere, sommelier, venditore ormai s’impone la declinazione al femminile. Certo, il vino made in Italy negli ultimi vent’anni ha fatto un salto di qualità e immagine incredibile, nonostante produzione e consumi siano calati. Se ciò è accaduto, un grosso merito va alle donne. Sono loro che al Vinitaly del 1993 si inventarono il “Movimento del turismo del vino” allargato agli uomini, salvo poi dare vita alla cellula delle “donne d vino”. Divenuta nel frattempo un vero e proprio esercito.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli