02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Confagricoltura: stagionali con ticket-pensione a 10 euro ... Regole “verdi”. Oggi assemblea dell’associazione... Attesa per la proroga degli estimi catastali e ticket da 10 euro comprensivo della copertura previdenziale e assistenziale dei lavoratori stagionali. Sono questi i due temi forti al centro dell’assemblea della Confagricoltura che si tiene oggi alla presenza del presidente del Consiglio, Romano Prodi, e dei ministri delle Politiche agricole, Paolo De Castro, e del Lavoro, Cesare Damiano.
Dal 2 aprile scorso, data di pubblicazione sulla “Gazzetta Ufficiale” delle rendite aggiornate dei terreni, la parola d’ordine degli imprenditori agricoli è stata una sola: rinvio dell’applicazione dei nuovi valori.
Una scelta che, secondo il presidente di Confagricoltura, Federico Vecchioni, “non graverebbe più di tanto sulle casse dell’Erario, anche tenendo conto del contenzioso evitato, e permetterebbe un ordinato aggiornamento delle colture nella banca dati”. D’altra parte secondo Confagri sono centinaia di migliaia gli errori, ammessi dalle stesse amministrazioni, a cui non è possibile porre rimedio nei tempi ristretti che vanno dal varo dei provvedimenti amministrativi al pagamento delle imposte. In questi due mesi il pressing delle organizzazioni agricole è stato forte e oggi Confagri si attende dal Governo un segnale positivo sul fronte degli estimi, ma anche delle altre misure varate con la Finanziaria. Sempre oggi, infatti, potrebbe essere annunciato il via libera al decreto attuativo che estende il reddito agrario alle società di capitali agricole e il provvedimento che sblocca il credito d’imposta per gli investimenti nel Sud.
Oltre al Fisco, l’altro cavallo di battaglia è il lavoro. Confagricoltura ha messo a punto una proposta finalizzata ad alleggerire il costo del lavoro stagionale. Per tutte le prestazioni a termine, fino a un massimo di 150 giornate, l’ipotesi è di ridurre i contributi e semplificare le procedure. Per chi è invece impiegato per meno di 75 giornate la Confagricoltura lancia “il buono per lavoro stagionale”. Si tratta di un ticket dal valore prefissato (circa 10 euro all’ora) acquistato dall’Inps, o da altri enti, e che viene consegnato direttamente al lavoratore. Uno strumento che consentirebbe di cancellare le buste paga e di tagliare adempimenti e costi per l’impresa. “Si tratta di una proposta - ha anticipato Vecchioni - che allineerebbe l’Italia agli altri Paesi europei, come Germania, Francia e Spagna”.
E infine l’immancabile riferimento alla “malaburocrazia”. Da un’indagine svolta dalla Confagricoltura emerge che un imprenditore è impegnato nella gestione delle “scartoffie” due giornate la settimana. Dalle domande per accedere ai premi comunitari agli adempimenti previdenziali e fiscali è una via crucis tra enti e istituzioni diversi. Dal censimento effettuato dall’organizzazione agricola risulta infatti che sono mille le istituzioni pubbliche che avario titolo si occupano di agricoltura.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli