02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Vestiti e pasta i più comprati ... L’immagine dei brami italiani e il consumatore asiatico. E stato il tema-guida della riunione della Camere di commercio italiane (Cdc) in Asia, che si è svolta a Tokyo, il 24 e 25 maggio, nell’ambito della “Primavera italiana in Giappone” con i rappresentati di Tokyo, Hong Kong, Pechino, Singapore, Mumbai (più Sudafrica).
È il Giappone il Paese dove l’immagine italiana è più forte e consolidata: l’indagine della Camera commercio dì Tokyo ha evidenziato infatti che l’Italia è il Paese più amato (82%, contro il 72% della Francia) nonché quello più desiderato come destinazione turistica (62% contro il 51% della Francia).
L’indagine commissionata dalla Cdi italiana in Cina evidenzia invece che i concetti ai quali l’Italia viene associata con maggiore facilità sono anzi tutto i vestiti (39%) seguiti da alimentari (31%), calcio (31%) e belle località (19%).
I prodotti italiani più comprati dai cinesi sono pasta (35%), vino (20%), vestiario (18%) e calzature (18%). Le caratteristiche più apprezzate dei prodotti sono design (38%), cura dei dettagli (32%), durata e qualità (29%), status symbol (28%). Gli articoli più desiderati sono vestiti (37%), articoli in pelle (33%), calzature (26%) e auto (18%).
La percezione complessiva dei prodotti italiani oltre la Grande Muraglia è buona per il 40% e molto buona per il 51% Trovare prodotti italiani in Cina, infine, è risultato “facile” per il 45% degli intervistati, molto facile per il 17% e difficile per il 30%.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli