02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

La Finlandia brinda all’atomo ... Un paese apripista: i cittadini mai così favorevoli alla scelta nucleare. La centrale in costruzione, gioiello tecnologico europeo, sarà esportata anche in Cina... Il vigneto più a nord del mondo cresce in una piccola baia di una piccola isola finlandese. Centoventi chilometri sopra il 60 parallelo, pochi filari di uva rossa regalano il piacere della vinificazione: un piacere antico, eppure così inedito a queste latitudini. “Certo, non sarà buono come il vino italiano. Ma per il mio palato va benissimo”, assicura Jussi Salmela con una grassa risata. Ad altre latitudini però - per esempio al 43 parallelo, quello che attraversa il Chianti - a nessuno verrebbe da ridere. Perché il vino più nordico del mondo ha un segreto, per così dire, confessabile: la vicinanza di due centrali nucleari.
“Il generatore che fa muovere le turbine si avvale di un sistema pressurizzato che ha bisogno di un raffreddamento ad acqua - spiega Salmela, non agricoltore, ma manager della Tvo, una delle due società atomiche finlandesi - che prendiamo dal mare gelato e risputiamo, a una temperatura di 13 gradi più elevata, in questa baia”. La quale, innaturalmente riscaldata, non si gela mai e consente al vigneto di crescere. Scusi, ma il vino non sarà un po’ radioattivo? Salmela se la ride ancora. “Quell’acqua non entra in contatto con la radioattività. E il vino è bevibilissimo”. Ma non si può assaggiare: le cento bottiglie della vendemmia 2006 sono già state scolate da un pezzo. Nel Chianti inorridirebbero per molto meno. Ma c’è poco da fare: sarà per abitudine, sarà per la fiducia nella tecnologia che ha cambiato l’economia del Paese - passata in 15 anni dall’industria del legname ai telefoni della Nokia - fatto sta che da queste parti non si trova nessuno disposto a spaventarsi...

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli