02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Il Caso Sicilia ... Più mercato e meno sovvenzioni ... Meno sovvenzioni più mercato. Nella vendemmia 2012, ridotta dal clima rovente di quest’estate ai minimi termini produttivi (si va verso il peggior risultato degli ultimi 50 anni) c’è tuttavia un dato positivo. E riguarda il crollo delle domande per la cosiddetta “vendemmia verde” registrato soprattutto in Sicilia. Lo scorso anno le richieste per distruggere in campo i grappoli prima che arrivino a maturazione, e così ridurre conseguentemente la produzione di vino, erano state 9.700. E avevano fruttato ai produttori un premio comunitario che in media era stato di ben 1.700 euro a ettaro. Di queste richieste, ben I’87 per cento erano state raccolte in Sicilia. Quest’anno invece le domande sono più che dimezzate e così sono stati “recuperati” alla produzione circa 49omi- la ettolitri divino, quasi il io per cento del potenziale produttivo siciliano. Il crollo della “vendemmia verde” va inoltre di pari passo con la fine delle misure di distillazione, che secondo le norme di Bruxelles, vanno in pensione con il 2012.
Insomma a quanto pare vince la “linea dura”: meno vino, di maggiore qualità, e quello che viene prodotto va rigorosamente sul mercato.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli