02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Sole 24 Ore

Ristorante pop-up in onore della moda ... Effimero come una bollicina. Unico e irripetibile come le migliori annate. Luminoso come una flùte di champagne. Ecco il primo ristorante effimero in Italia della maison francese fondata nel 1843, il “KrugenCapitaleMilano”, aperto solamente dal 20 al 26 febbraio, proprio in occasione della Milano fashion week. Un omaggio alla capitale meneghina e al nuovo skyline della zona di Porta Nuova: la location che ospiterà il temporary restaurant sarà infatti il 27° piano della Diamond Tower, la torre di 40 metri che ricorda un diamante. Solo sette le sere a disposizione, 40 i posti a sedere (prenotazioni su www.krugencapitale.it) per provare la cucina di Enrico Bartolini, talentuoso chef stellato del Devero Hotel di Cavenago Brianza. Sono tre i menù da scegliere, da 250 a 300 euro, tutti ispirati al territorio lombardo e ai profumi, alla freschezza e alla spina acida degli champagne Krug. Per aperitivo cannolo al profumo di cassoeula, riso alla milanese soffiato e altre rivisitazioni della tradizione. Tra ipiatti della cena lo sgombro e foie gras confit al profumo di mandarino e il maialino croccante con scalogni fondenti, serviti in abbinamento alle migliori cuvée di Krug. Ad accogliere gli ospiti L’Ephémère Eternel di Maurizio Galante e Tal Lancman. L’opera dei due designer della maison Veronese, realizzata con 280 foglie in vetro dorato di Murano ritorte manualmente su 90 steli in metallo, è ispirata alla Krug Grand Cuvée. Effimera però eterna, perfetta istantanea antitetica per raccontare l’universo champagne.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli