02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi Di Repubblica

Un Merlot toscano che ha tutti i numeri. Quelli magici ... Questo Merlot toscano ha per nome un numero: 1,618. Lo riconoscerà chi sa di matematica (se ne sono occupati tra gli altri Euclide e Fibonacci). È Considerato una sorta di numero magico, di rapporto aureo della natura. Misterioso il numero, palese la bontà del vino che battezza. Nasce per mano di due appassionati vignaioli apprendisti, Enzo Berlanda e Denis Zeni, trentini della Vallagarina, dl professione operatori finanziari internazionali figli di contadini. Hanno un sogno-obiettivo: fare il loro vino.
Non in Trentino, poiché sono innamorati della Toscana. Cercano e trovano, a Cortona, la terra giusta, il poggio Leuta. Terreno difficile (zoccolo di argilla pesante) ma la sfida è ancora più bella. Dal 2003 organizzano il vigneto (per ora 9 ettari su 21 totali). Solo uve rosse, con predilezione per i cloni francesi. Seguono i consigli di Roberto Cipresso e lezioni in Argentina. Più che promettente il debutto dell’1,618, vendemmia 2005. Rubino profondo, bouquet composito, tra piccoli frutti neri, cioccolato scuro, minerailtà, e sapore intenso, di grande eleganza e lungo racconto.
A Milano da N’ombra de vin, a Roma da Guerrini, sui 23 euro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli