02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il Venerdi’ Di Repubblica

Questo Morellino, un giovane piacevole ma non piacione ... Abbandonata la carriera accademica un vignaiolo produce un vino tipico della maremma di grande qualità... Ricercatore universitario o vignaiolo? In vigna, ovvio, quando ne è felice anche sua moglie Justine. Hai 3 bambini da crescere all’aria buona e in più hai da sempre la passione per il vino. Così è stato fatale per Giampaolo Paglia tornare nella sua Maremma e fondare nel ’98 l’azienda Poggio Argentiera. Primo vino, il Morellino
di Scansano. Poi l’utilizzo di altre varietà autoctone (Alleante, Ansonica, Vermentino) ma anche, con la collaborazione di Antonio Carnillo, genius loci, Sauvignon. Due i poderi principali (Adua e Keeling) con differenti caratteristiche di suolo e clima. Le diverse espressioni dello stesso vitigno danno vini “vera Maremma”, come dice Paglia.

Da non perdere il raffinato solenne Morellino Capatosta, e il raro Lalicante passito. La nostra etichetta è dei Bellamarsilia, il Morellino d’annata. Piacevolissimo ma non piacione, fragrante di frutto e gioventù, concreto e uvoso: bel bicchiere. A Bologna all’Enoteca Italiana, a Firenze da Alessi, a Roma da Trimani sui 9/10 euro.
MORELLINO BELLAMARSILIA 2007, Poggio Argentiera, Banditella di Alberese.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli