02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Il VenerdÌ Di Repubblica

La bottiglia ... Il brindisi stavolta chiede il bis ... Ha tanto successo, il Prosecco, che ormai lo fanno un po’ ovunque. Non quello Docg, però, che può nascere solo nella culla giusta, sulle colline di Conegliano e Valdobbiadene. candidate a far parte del patrimonio Unesco. La nostra etichetta, conosciuta all’ultimo Vinitaly, è tra le più giovani del territorio: creata nel 2004 e in qualche modo predestinata. Bianca Vigna ha sede in San Pietro di Feletto. Qui, a Conegliano e a Soligo sono i vigneti dei fratelli Enrico ed Elena Moschetta. Enrico è enologo quotato. Elena è in gamba nell’amministrazione. Quando sposa Luca Cuzziol (una firma ben nota tra gli importatori e distributori divini di qualità) è fatale che le energie si uniscano. L’attività di famiglia, avviata dai bisnonni, diventa azienda. Prosecco in tante versioni, dal fermo al frizzante allo spumante. Ci hanno colpito i due Docg: l’elegante Extradry e questo Brut ricco di personalità. Prodotto con il metodo Charmat lungo, chiaro e luminoso. con bella spuma e perlage minutissimo. è fragrante nei profumi di fiori e frutti bianchi e il sorso è saporito, nitido, fine. Invita a ripetere il brindisi. A Milano da A&Co. a Roma da Vinovip, sui 12-13 euro.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli