02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TURISMO & TREND

Il vino sempre più determinante nella scelta della meta turistica per le vacanze in Italia

La piattaforma di prenotazioni online Tiqets: nell’ultimo anno, le richieste di includere nell’offerta una wine experience sono più che duplicate
MUSEI DEL VINO, TURISMO, TURISMO DEL VINO, VACANZE, WINE EXPERIENCE, Italia
Boom di richieste di “wine experience” nelle vacanza in Italia

Il vino si conferma sempre più protagonista e determinante nella scelta della meta turistica per le vacanze in Italia, e secondo Tiqets, piattaforma di prenotazione online leader a livello mondiale per musei e attrazioni (che di recente ha ricevuto un finanziamento di Serie C da 60 milioni di dollari da Airbnb), la possibilità di abbinare una wine experience alla vacanza è un fattore decisivo nella scelta della destinazione finale o delle attrazioni da visitare. Tanto che, nell’ultimo anno, le richieste di includere nell’offerta attrazioni che abbiano a che fare con il mondo del vino o che siano in grado di enfatizzare la località delle produzioni sono più che duplicate, da parte di viaggiatori sempre più esigenti, attivi ed alla ricerca di esperienze autentiche e immersive, che strizzano l’occhio alla sostenibilità, come emerge dall’ultimo “Rapporto del “Rapporto sul Turismo Enogastronomico” 2022, curato dalla professoressa Roberta Garibaldi, alla guida dell’Enit - Agenzia Nazionale del Turismo.
Lambrusco, Prosecco, Cannonau, Barolo, Chianti, Gewurztraminer e infiniti altri tra bianchi, rossi e rosati. Da bere ghiacciati o freschi di cantina, fermi o frizzanti, da abbinare con piatti conosciuti in tutto il mondo come la piadina e il fritto di pesce o con chicche più locali, come i canederli del Trentino e i Culurgiones sardi. Da sempre, l’Italia è considerata il paradiso degli amanti del buon cibo e del bere bene, sia italiani che provenienti dal resto del mondo, sempre più pronti, specialmente nel periodo estivo, a immergersi in avventure alla scoperta della cultura e dei gusti locali. Secondo le stime dell’indagine di Demoskopika di aprile, per l’estate 2022 l’Italia è pronta ad accogliere oltre 90 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani e stranieri, con una crescita rispetto al 2021 del 43% e al 35%. A sostegno di questi numeri, i dati raccolti e analizzati proprio da Tiqets, che dimostrano come tra le città più visitate nelle ultime due estati ci siano località in cui è possibile abbinare una wine experience alla vacanza.
“Solo su suolo italiano sono presenti ben 46 a tema vino, e le Regioni italiane con il maggior numero di strutture museali dedicate al mondo enogastronomico sono il Piemonte, l’Emilia Romagna e il Veneto rispettivamente con 20, 18 e 13 musei - spiega il regional director Central, Southern Europe e Gepo (Germany & Poland) Paolo Fatone - anche i dati raccolti da Tiqets, che ha analizzato le scelte dei suoi utenti nel corso dell’estate 2021 e in questo inizio estate 2022, vanno parzialmente in quella direzione. Venezia per esempio rimane una delle città più scelte dai turisti di tutto il mondo, prontissimi a farsi ammaliare dal fascino della Serenissima, sorseggiando un bicchiere di Soave o uno Spritz”. Ma tra le attrazioni enogastronomiche “must see”, si va dal “Tempio del Brunello” a Montalcino a Casa Porciatti Enoteca & Wine Bar a Radda in Chianti, dai tour tra i vigneti e marogne della Valpolicella a degustazioni di Vino Nobile nelle storiche cantine nel cuore di Montepulciano, a quelle di Lacryma Christi nelle aziende ai piedi del Vesuvio.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli