02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Il vino “take away” del Rinascimento: le “buchette” del vino di Firenze

Un pezzo di storia e di ingegno, con le nobili famiglie che vendevano vino attraverso finestrelle affacciate sulla strada, che torna di attualità

Oggi, con il Coronavirus, molti dei locali che possono farlo, lavorano per implementare soluzioni per l’asporto, come la vendita di prodotti con finestre che affacciano sull’esterno dei locali. Tutt’altro che una novità, anzi. Nei corsi e ricorsi della storia, viene in mente il caso del vino, che già nel Rinascimento le famiglie nobili fiorentine, per esempio, vendevano attraverso le “buchette”, oltre 170, che dai palazzi si affacciavano sulle vie della città. Un patrimonio ritrovato, con alcune che sono state restaurate, come quella, qualche tempo fa, di Palazzo Antinori (c’è anche un’associazione culturale dedicata alle Buchette del Vino), che racconta un pezzo di passato e di “ingegno” che oggi, a suo modo, torna di grande attualità.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli