Slow Wine 2024
Allegrini 2024
ACQUISIZIONI INTERNAZIONALI

Illva Saronno (che produce anche vino con Duca di Salaparuta, Corvo e Florio) investe in Usa

La realtà italiana leader nel settore degli spirits, con Amaretto di Saronno, Artic Vodca e non solo, acquisisce la maggioranza della Sagamore Spirit

L’Italia del wine & spirits investe ancora in America: Illva Saronno Holding Spa, che produce anche vini con cantine storiche della Sicilia come Duca di Salaparuta, Corvo e Florio, ed è leader nel settore dei liquori con brand come Amaretto Disaronno, ma anche Tia Maria, Rabarbaro Zucca, Rump@blic, Artic Vodka, Isolabella Sambuca e Aurum, ha acquisito la maggioranza della Sagamore Spirit, con sede a Baltimora, tra le più prestigiose e premiate degli States, e della sua distilleria. Un’acquisizione, quella del gruppo Illva Saronno, nel settore degli spirits, che segue idealmente quelle già concretizzati in Usa, nel settore del vino, da top brand del Belpaese come Antinori, che si è assicurata la piena proprietà della leggendaria Stag’s Leap wine Cellars, in Napa Valley, Santa Margherita, che attraverso Santa Margherita Usa ha acquisito la Roco Winery, in Oregon, o ancora Frescobaldi, che ha fatto sua Domaine Roy & fils, ancora in Oregon, senza dimenticare l’investimento, che ormai è storia, di Zonin1821, che addirittura nel 1976 ha acquisito la storica Barboursville Vineyards, in Virginia, fondata dal terzo presidente americano, Thomas Jefferson, come abbiamo raccontato qui.
E ora, dunque, arriva l’accordo tra Illva Saronno e Sagamore, che nasce “sia con l’obiettivo di garantire una crescita per entrambe le società, sia con la volontà di rafforzare la presenza di Illva Saronno Holding negli Stati Uniti. L’acquisizione - spiega una nota - offre inoltre l’opportunità per Illva Saronno Holding Spa di espandere il proprio portafoglio di whisky includendo, oltre a The Busker Irish Whiskey, il brand Sagamore Spirits RYE whiskey Americano”.
“Siamo entusiasti di annunciare questa acquisizione, che supporta la nostra strategia volta ad acquisire marchi ad alto potenziale di crescita e, in questo caso, ad ampliare anche la nostra offerta nel segmento del whisky americano premium”, ha affermato Aldino Marzorati, ceo Illva Saronno Holding Spa. “Da sempre presidiamo il mercato statunitense e questa operazione ci permette di rafforzare il nostro portafoglio con un’azienda e dei prodotti in cui crediamo pienamente. Inoltre, l’operazione dimostra la volontà, in linea con la nostra strategia, di continuare la crescita come leader globale nel settore degli Spirits. Con Sagamore Spirits abbiamo l’opportunità di entrare nell’attraente categoria del whiskey Americano e sfruttarne il potenziale di crescita in circa 160 paesi dove siamo già presenti con Disaronno”. Con l’obiettivo di espandere Sagamore Spirit verso nuovi mercati, Illva Saronno Holding Spa, trasferisce anche la sede nordamericana, Disaronno International LLC, nella penisola di Baltimora.
Sagamore Spirit, fondata nel 2013, è una società di Sagamore Ventures, la società di investimento privata di Kevin Plank proprietaria anche del brand Under Armour. I rye whisky americani di Sagamore Spirit hanno vinto più di 200 premi a livello internazionale, tra cui il titolo di “Miglior rye whisky al mondo” nel 2019 al San Francisco World Spirits Competition. “Con la missione di produrre il miglior rye whisky del mondo, Sagamore Spirit, con sede a Baltimora, è orgogliosa delle forti collaborazioni locali instaurate in tutto il territorio del Maryland, tra cui l’approvvigionamento di grano e acqua, i processi di distillazione all’avanguardia e di invecchiamento”. Un percorso che ora sarà guidato da Illva Saronno.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli