02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L'espresso

Onore al Piave … Troppi dimenticano che la caratteristica principale dei vini dovrebbe essere la bevibilità, ovvero la piacevole fruibilità. Troppi ma non Giorgio Cecchetto (www.rabosopiave.com), che la persegue in tutti i suoi vini. Dai più semplici a quelli di maggior spessore come il Gelsaia, il cui nome deriva dalle piante di gelso usate una volta nel trevigiano per sostenere le viti. Viti di Raboso del Piave, varietà cara a Giorgio Cecchetto che ha saputo recuperare e addomesticare, senza rinnegarne le caratteristiche, quindi esaltare con questa etichetta, nella quale parte delle uve è fatta appassire. Il vino matura un anno in legno francese medio e piccolo, altri 16 mesi in bottiglia. Il risultato (2007) è un vino denso e profondo ma non immanente, di avvolgente espressione fruttata. Davvero affascinante, non finisce di stupire per eleganza gustativa, impreziosita da una fine nota minerale.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli