02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

L’Italia ha ottenuto negli ultimi anni un triste primato: il 30% dei bambini, tra i 6 e i 9 anni, sono sovrappeso oppure obesi. Come tutelare la loro salute? Con un’alimentazione naturale. Il tema al centro dell’edizione n.9 di “Mangiasano” by Cia

L’Italia ha ottenuto negli ultimi anni un triste primato: il 30% dei bambini nella fascia di età tra i 6 e i 9 anni sono sovrappeso oppure obesi. Oltre ad avere una dieta scorretta (svezzati anticipatamente, eccessivo utilizzo di grassi, zucchero, sale, additivi), sono proprio i bambini ad essere esposti maggiormente alle sostanze inquinanti che contaminano l’ambiente, l’aria, l’acqua e il cibo che mangiano. Come tutelare la loro salute? Con un’alimentazione naturale. Ecco il tema di “Mangiasano”, manifestazione organizzata da Cia - Confederazione Italiana Agricoltori, che riunirà in più di 20 piazze italiane, ambientalisti e agricoltori per parlare di un nuovo modello alimentare che tutela i bambini e l’ambiente in cui vivono, sostenendo buone pratiche a tavola, fin dalla nascita e dalla gravidanza, offrendo loro cibi sani, freschi, locali, biologici ed escludendo dalle tavole junk-food e fast-food, cibi pronti e omogeneizzati. Ma soprattutto ripartendo dall’allattamento al seno: in Italia, infatti, solo il 10% dei neonati è allattato esclusivamente al seno per 6 mesi, come richiesto dall’Oms.
La conferenza stampa “Mangiasano” di scena giovedì 22 maggio (ore 11) alla Cia - Confederazione Italiana Agricoltori, dove parteciperanno: Cinzia Pagni, vicepresidente nazionale della Cia - Confederazione italiana agricoltori, Simona Capogna, vicepresidente nazionale Vas, Laura Reali, pediatra Ibfan. Saranno, inoltre, presenti all’evento anche Ewelina Jelenkowska-Lucà, capo settore stampa e media della “Rappresentanza della Commissione Europea” e le associazioni partner di Mangiasano.
Info: www.cia.it

Focus - IL Ministro della Salute Lorenzin: “la salute si conserva soprattutto a tavola”
“La salute si conquista e si conserva soprattutto a tavola, imparando le regole del mangiare sano. Sappiamo che stili di vita e alimentazione non corretti sono fattori di rischio per molte malattie. Dobbiamo, pertanto, diffondere una cultura che stimoli gli individui a essere protagonisti e responsabile della propria salute, ma soprattutto che vede il mondo della scuola, del lavoro, professionisti della salute, operatori del settore, lavorare insieme per sviluppare sinergie, per trasformare le buone pratiche in interventi consolidati, per mettere in rete competenze di settori diversi”. Così il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, nel messaggio inviato al presidente dell’Ordine dei Biologi (Onb), Ermanno Calcatelli, per l’apertura, oggi a Roma della “Conferenza nazionale sulla nutrizione” n. 5, organizzata dall’Onb. “Questa è una sfida importante per noi tutti - ha ggiunto il Ministro - con l’obiettivo di migliorare nel breve periodo la qualità di vita, e nel lungo periodo ridurre il peso di malattie croniche sulla società e sul sistema sanitario”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli