02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La cucina italiana promossa a pieni voti: i russi sono i più grandi estimatori, i finlandesi i più severi, l’Umbria la regione più apprezzata. Gli italiani? All’estero preferiscono il cibo asiatico. Così lo studio di Tripadvisor sulla ristorazione

La cucina italiana promossa a pieni voti: i russi ne sono i più grandi estimatori, i finlandesi tra i più severi; l’Umbria è la regione italiana più apprezzata dai buongustai di tutto il mondo, mentre sono in Asia i ristoranti preferiti dagli italiani. È il quadro dello studio di TripAdvisor, il sito di viaggi più grande del mondo, volto a fotografare il gradimento nei confronti degli esercizi ristorativi in Italia da parte di clienti nazionali e internazionali. L’analisi ha preso in considerazione i punteggi medi di recensioni e opinioni degli utenti di TripAdvisor relativi alle strutture della ristorazione presenti sul sito per mettere in evidenza le tendenze dei gusti gastronomici dei viaggiatori (www.tripadvisor.it).
Non stupisce che il mondo della ristorazione italiana raccolga un generale apprezzamento da parte di tutti viaggiatori, ma è interessante notare una leggera discrepanza tra i punteggi attribuiti dagli italiani (più severi) rispetto a quelli attribuiti dai viaggiatori internazionali. Con un punteggio medio delle recensioni pari a 4.02 (su un massimo di 5), gli italiani sono tra i giudici più severi nei confronti della ristorazione italiana (al pari della Corea del Sud, ma superati dai finlandesi con punteggi medi di 4.01 e seguiti dalla Spagna, a 4.03), mentre i russi sono tra i maggiori estimatori con un punteggio medio delle recensioni pari a 4.34 (seguono Ucraina e Stati Uniti con 4.30 punti).
Sebbene la classifica delle regioni italiane più apprezzate dei viaggiatori italiani per la loro offerta gastronomica sia differente rispetto a quella basata sui giudizi dei viaggiatori stranieri, su una cosa sono tutti d’accordo: è l’Umbria la regina della cucina italiana, con un punteggio di 4.19 attribuito dagli italiani e di 4.38 attribuito dagli stranieri. Nella top 4 rientrano per entrambi la Toscana, la Basilicata e il Trentino Alto Adige, anche se in ordine invertito per Toscana e Basilicata (rispettivamente secondo e terzo posto per gli stranieri, e terzo e secondo posto per gli italiani). Seguono al quinto posto la Valle d’Aosta per gli italiani e l’Abruzzo per gli stranieri.
Analizzando i punteggi medi attribuiti dai viaggiatori italiani ai ristoranti di tutto il mondo emerge una netta preferenza nei confronti dei Paesi asiatici. Ben 6 dei 10 Paesi più apprezzati dagli italiani per la loro offerta ristorativa appartengono, infatti, a questo continente: alla posizione n. 1, c’è la Cambogia, seguita da Giappone (n.2), Tailandia (n.3), India (n. 4), Vietnam (n. 6) e Indonesia (n. 10). Meno rappresentata è l’Europa con solo tre destinazioni: Irlanda (n. 7), Turchia (n. 8) e Cipro (n. 9). Completa la Top 10 la Nuova Zelanda in quinta posizione.

“Con una media di 200 milioni di visite mensili dei consumatori di tutto il mondo che ricercano 4,4 milioni di ristoranti presenti sul portale, TripAdvisor è uno dei siti di ristoranti più grandi del mondo - ha commentato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia - e un osservatorio privilegiato sui trend della ristorazione italiana e internazionale. I giudizi emersi da questo studio, tutti positivi, promuovono a pieni voti la nostra offerta culinaria. Tra i Paesi presi in considerazione dallo studio, infatti, nessuno è rimasto indifferente alla bontà della ristorazione italiana. Il punteggio medio più basso, dato dai viaggiatori finlandesi, ne è la conferma: 4,01 su 5, davvero un ottimo risultato!”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli