02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“La grande staffetta”: in un docufilm il coraggio di Alex Zanardi, esempio di sport e di vita

ALEX ZANARDI, GIOCHI PARALIMPICI, GRANA PADANO, LA GRANDE STAFFETTA, Non Solo Vino
La locandina de “La grande staffetta”

Il coraggio e la passione di un grande uomo e di un campione di sport e di vita in un docufilm che racconta il viaggio da lui ideato come messaggio di speranza, e di ripartenza, nel momento in cui l’Italia stava uscendo dalla prima ondata Covid: ad Alex Zanardi è dedicata la pellicola “La grande staffetta”, in uscita il 28, il 29 e il 30 giugno nelle sale italiane e girata nei giorni che hanno preceduto lo scontro contro un automezzo sulla strada da Pienza a San Quirico d’Orcia, il 19 giugno 2020, mentre Alex Zanardi stava percorrendo la staffetta tricolore in handbike di “Obiettivo 3”, il suo progetto di avviamento allo sport per atleti disabili con il sogno non nascosto di conquistare le Paralimpiadi di Tokyo. L’arrivo di tappa avrebbe dovuto essere Ciacci Piccolomini d’Aragona, una delle cantine più prestigiose di Brunello di Montalcino, di proprietà di Paolo e Lucia Bianchini, grandi amici di Alex e una comune passione per lo sport, il vino, la bellezza e la solidarietà. E anche Montalcino, che Alex Zanardi conosceva molto bene, avendo firmato la piastrella celebrativa della vendemmia 2018 del celebre rosso a “Benvenuto Brunello” 2019.
“La grande staffetta” racconta la lunga e impegnativa staffetta voluta per incontrare e rappresentare idealmente tutti gli italiani ed unire l’estremo Nord all’estremo sud della Penisola, in handbike, in bicicletta e in carrozzina olimpica. Un’iniziativa per ripetere il messaggio di speranza lanciato da Zanardi e da Obiettivo3, come ha ricordato anche il Capo dello Stato consegnando il tricolore agli atleti in partenza per le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokio. Per dimostrare che si possono superare le avversità e i limiti, per ribadire il valore dell’essere comunità, per dare un segno di speranza e allo stesso tempo di resistenza.
Diretto da Francesco Mansutti e Vinicio Stefanello, il film è prodotto da Obiettivo3 e FilmArt Studio di Barbara Manni in collaborazione con il Consorzio Tutela Grana Padano, che da anni ha nel grande campione di vita e di sport il proprio testimonial e che continua l’attività a favore del movimento paralimpico. “La lezione di Alex Zanardi è vivissima e con lui ci stringiamo agli atleti impegnati ai Giochi Olimpici e Paralimpici e a quanti ogni giorno vincono le proprie fragilità dandoci una grande iniezione di fiducia”, sottolinea il presidente del Consorzio, Renato Zaghini.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli