02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
#IORESTOLIBERA #IORESTOLIBERO

La Liberazione virtuale, promossa anche da Carlo Petrini, raccoglie 440.00 euro per i più bisognosi

Il fondatore di Slow Food: “grazie per donare il proprio contributo per le persone che in questo momento vivono in grave difficoltà economica”
25 APRILE, CARLO PETRINI, CROCE ROSSA, LIBERAZIONE, SLOW FOOD, SOLIDARIETÀ, Non Solo Vino
Il fondatore di Slow Food Carlo Petrini

“È stato un 25 aprile importante che ha unito tutta l’Italia, da Nord a Sud, da chi ha vissuto quei giorni di 75 anni fa e ce li ha raccontati ai giovani che ne hanno raccolto il testimone e lo hanno fatto proprio. Una partecipazione spontanea che è andata oltre le aspettative e che ha contribuito a realizzare una grande giornata di libertà e solidarietà. Grazie a tutte le persone che hanno creduto nell’iniziativa 25 aprile 2020 #iorestolibera #iorestolibero e che si sono date da fare per la sua riuscita, a tutti quelli che hanno arricchito la grande piazza virtuale e grazie per la straordinaria mobilitazione degli italiani nel donare il proprio contributo per le persone che in questo momento vivono in grave difficoltà economica”. Così Carlo Petrini, tra i promotori dell’iniziativa, ringrazia le 10.000 persone che hanno donato oltre 440.000 euro alla Croce Rossa, che andranno ai più bisognosi, le 20.000 donne e uomini che hanno sottoscritto l’appello e gli oltre 750.000 spettatori che sabato hanno seguito online, attraverso varie piattaforme la più grande giornata di liberazione dal dopoguerra. Tra i firmatari, oltre 1.400 protagonisti italiani della cultura, della società civile, dello spettacolo e dello sport, oltre che della cucina, come Carlo Cracco, Chicco e Roberto Cerea o Massimiliano e Raffaele Alajmo, da Massimo Bottura ad Antonino Cannavacciuolo, per esempio, e del vino, da Roberta e Bruno Ceretto a Paolo Damilano, da Franco Allegrini a Giancarlo Aneri, da Michele Bernetti a Chiara Boschis, da Silvano Brescianini ad Antonio Capaldo, da Luca Cuzziol ad Oscar Farinetti, da Elena Fucci a Gerardo Giuratrabocchetti, da Josco Gravner a Nicodemo Librandi, da Camilla Lunelli a Francesco Marone Cinzano, da Maria Teresa Mascarello a Walter Massa, da Alessio Planeta a Matilde Poggi, da Marta Rinaldi a Giuseppe Tasca d'Almerita e Ornella Venica, solo per citarne alcuni.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli