02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Il gruppo della Margherita difende l'Enoteca italiana: «Deve rimanere a Siena, altrimenti si penalizza la regione» ... Il gruppo della Margherita in Consiglio regionale ha presentato una mozione in difesa dell'Enoteca italiana. Il consigliere Alberto Monaci ne ha illustrato il senso: «Va scongiurata un'ulteriore penalizzazione del ruolo della Toscana nel panorama vitivinicolo, che ha già perso l'Accademia della vite e del vino».
La Margherita impegna così la giunta regionale «a respingere qualsiasi decisione governativa circa il ridimensionamento ed il ruolo dell'Enoteca italiana di Siena e ad intraprendere le azioni politiche necessarie, coinvolgendo politici e istituzioni toscane». Il dibattito scaturisce dalla notizia della nascita di una Enoteca d'Italia, che curerà la promozione dei vini italiani nel mondo. Ma che le istituzioni toscane (l'assessore regionale all'agricoltura, Tito Barbini, il presidente della provincia di Siena, Fabio Ceccherini, il senatore Stefano Boco) voglio mantenere all'Enoteca di Siena.
Lo stesso sindaco di Siena, Maurizio Cenni, ha detto che «le parole di Teresio Delfino, sono sorprendenti, perché confermano la decisione di stabilire a Torino la sede dell'Enoteca. Una scelta sbagliata, considerando l'immagine della Toscana nel mondo».

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli