02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

La Nazione / Il Giorno / Il Resto Del Carlino

Intervista a Piero Antinori - Il marchese, uscito dal cda della compagnia dopo la fusione con Sai, ritrova nei suoi vigneti il gusto di innovare ...
Palazzo Antinori, piazza Antinori: bell’indirizzo. Il rinascimento del vino non poteva che partire da qui, dal cuore della Firenze de’ Medici. La famiglia Antinori ci abita da cinquecento anni e dal 1385 ha sempre prodotto vino, da quando tale Giovanni di Piero entrò come apprendista nell’Arte dei Vinattieri. Oggi siamo alla ventesima generazione e il marchese Piero Antinori ha aggiunto il numero 26 allo stemma di famiglia, disegnato da Della Robbia. Piero Antinori guida l’azienda da trent’anni, è innamorato della vigna ... Fra il 1988 e il 1991 ha ricomprato la quota delle cantine di famiglia che era nelle mani della multinazionale inglese Whitbread e ha cominciato a fare shopping: in un decennio ha messo insieme 1.600 ettari di vigneto specializzato, forse il più grande d’Europa, San Casciano Val di Pesa, Badia a Passignano, Montalcino, Bolgheri segnano il perimetro dei grandi rossi toscani griffati Antinori, quelli che hanno guidato la riscossa del vino italiano ... ”il vino non è più un alimento, è diventato un godimento”. Scherza sulla rima. Per dire che oggi una buona bottiglia di Chianti Riserva o di Brunello ha lo stesso glamour di un mocassino di Ferragamo o di una giacca di Armani ... Deluso dalla Borsa? Ha mai pensato invece di quotare le sue cantine per trovare nuove risorse? “Le banche d’affari me lo chiedono tutti i mesi. Ma non è la soluzione giusta per un’azienda vitivinicola. La Borsa chiede performance di breve periodo, ti obbliga a compromessi per fare risultati ogni trimestre. E invece noi abbiamo un’attività di lunga durata, per ottenere un ritorno economico da un vigneto di Brunello ci vogliono dieci anni. Per questo la famiglia deve mantenere il controllo dell’azienda e fare le proprie scelte. Semmai, per trovare capitali e rafforzarci, è meglio l’ingresso di partners finanziari o di fondi pensione”. ("Inserto Economia" del 23 luglio 2002)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli